Pesche con salsa al cioccolato

Nell’ultimo periodo ho iniziato ad interessarmi anche alla cottura sottovuoto a bassa temperatura e così incuriosita ho voluto approfondire regalandomi 2 nuovi elettrodomestici, il Gourmet SousVide e la macchina del sottovuoto.

Quello che mi ha affascinato è il fatto che cuocendo gli alimenti a bassa temperatura si riesce a esaltarne il loro gusto mantenendo il sapore stesso dell’alimento grazie al fatto che questi vengono chiusi in sacchetto e messi sottovuoto. Questo permette al cibo di mantenere tutti i suoi sali, vitamine e sostanze nutrienti.

E’ adatta sia per una dieta ipocalorica e/o iposodica, perchè gli alimenti possono essere cotti senza aggiunta di sale e condimenti, e sia per chi ha delle intolleranze e dovendo inserire gli alimenti singolarmente chiusi nei sacchetti del sottovuoto, non c’è rischio di contaminazione per cui non è necessario fare cotture separate.

Anche se i tempi risultano più lunghi per la cottura a bassa temperatura degli alimenti, posso garantire che il risultato è straordinario, come queste pesche che sono rimaste succose, tenere e dal sapore intenso.

 

pesche con salsa di cioccolato.jpg

Ingredienti:

4 pesche

zucchero di canna integrale q.b

cannella in polvere q.b

200 gr di cioccolato fondente

Procedimento

Con un coltello tagliate a metà le pesche ed eliminate il nocciolo e la buccia.

Cospargete con poco zucchero di canna  e di cannella la superficie piana e confezionate in sottovuoto in un solo strato.

Riempite di acqua calda il Gourmet SOUS-VIDE e programmate 65° per 4 ore e mettete le pesche a cuocere.

Fondete il cioccolato a bagnomaria.

Al termine della cottura togliete le pesche ancora calde dal sacchetto e lasciate intiepidire prima di servirle cospargendole con la salsa di cioccolato precedentemente preparata.

Il vostro piatto è pronto per essere servito.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

 

Gelato alle mandorle tostate

In queste sere più calde ci viene molto spesso il desiderio di rinfrescarci con qualcosa di veramente buono e allora ecco che entra in azione la nostra meravigliosa gelatiera.

Tra un gusto e l’altro direi che questo è quello che non può proprio mancare nel nostro Diario 🙂

 

gelato alle mandorle tostate.jpg

Ingredienti:

270 gr di latte di mandorle

80 gr di zucchero di canna integrale

100 gr di mandorle tritate

1 cucchiaino di farina di semi di carrube

Procedimento

Fate sciogliere lo zucchero e la farina di semi di carrube nel latte di mandorla mescolandolo sempre finché non arriverà all’ebollizione. Appena il composto inizierà ad addenzarsi, toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare.

Nel frattempo tostate le mandorle e quando saranno pronte aggiungetele al composto precedentemente preparato e mescolate.

Versate il composto dentro la gelatiera e lasciate la gelatiera lavorare finché il gelato non raggiungerà la giusta consistenza.

Il vostro gelato è pronto per essere servito.

 

Versione raw

Fate sciogliere lo zucchero nel latte di mandorla.

Nel frattempo tostate le mandorle e quando saranno pronte aggiungetele al composto precedentemente preparato e mescolate.

Versate il composto ottenuto dentro la gelatiera e lasciate la gelatiera lavorare finché il gelato non raggiungerà la giusta consistenza.

Il vostro gelato è pronto per essere servito.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

 

Sformatini di miglio e zucchine

Piano piano il miglio sta entrando sempre più a far parte della mia cucina.

Da qualche tempo lo vedo in maniera diversa, come un super alimento. E’ privo di glutine, ricco di vitamine del gruppo A e B ed è un ottimo energizzante naturale utile in caso di stress e stanchezza.

E’ alleato dell’apparato gastrointestinale ed è anche utile per la bellezza di capelli, pelle e unghie.

 

sformatini di miglio e zucchine.jpg

Ingredienti per 4 sformatini

2 tazzine da caffè di miglio

2 zucchine

olio d’oliva q.b.

1/2 cucchiaino di curcuma

sale q.b.

 

Procedimento

Sciacquate il miglio sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali impurità. In una casseruola tostate il miglio con un cucchiaio di olio, aggiungete dell’acqua calda il doppio o triplo del volume del miglio. Raggiunta l’ebollizione aggiungete un pizzico di sale e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Tagliate a dadini la zucchina e mettete da parte.

Quando sarà pronto versate il miglio in una ciotola aggiustate di sale, aggiungete la curcuma e la zucchina tagliata a dadini, mescolate e mettete negli stampi già unti schiacciando il contenuto per compattare meglio il composto.

Terminato di preparare gli stampi, infornate in forno preriscaldato per circa 15/20 minuti a 200°.

Il vostro piatto è pronto. Lasciate raffreddare un pò in modo da poterli togliere dagli stampini e servite.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

Insalata di cous cous

Il caldo si fa sentire! Adesso abbiamo voglia solo di gustare dei piatti freddi e così soprattutto a pranzo che siamo sempre di corsa cerco di preparare qualcosa light ma anche fresco.

Ecco fatto… veloce da preparare e molto mediterraneo e se si vuole si può aggiungere anche del pesce o altro.

 

Insalata di cous cous.jpg

Ingredienti per 4 persone

200 gr di cous cous

200 ml di acqua calda

150 gr di pomodorini datterini

10 olive nere

15 capperi

10 mandorle tritate e tostate

foglie di basilico q.b

olio d’oliva q.b.

sale q.b

 

Procedimento

Versate in un recipiente il cous cous, aggiungete l’acqua calda, coprite e lasciate riposare fino al raggiungimento della consistenza desiderata.

Nel frattempo preparate tutti gli ingredienti che servono, quindi tagliate i pomodorini in due o in quattro parti, in base alla grandezza degli stessi, denocciolate le olive, tritate qualche foglia di basilico aggiungete un filo d’olio e un pizzico di sale e mescolate.

Riprendete il cous cous e con l’aiuto di una forchetta sgranatelo, aggiungete un pizzico di sale e il condimento precedentemente preparato e mescolate tutto assieme per fare insaporire il tutto. Se il cous cous dovesse risultare troppo asciutto aggiungete un filo d’olio.

Aggiungete le mandorle tostate e tritate e lasciate riposare  in frigo, più riposerà e più gustoso sarà.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress