Riso Venere con calamari e gamberetti al profumo d’arancia

A volte basta poco per far diventare una ricetta diversa dal solito…e così aggiungi un pò di qualcosa, elimina qualcos’altro ed ecco qua che escono meravigliosi piatti 🙂

Altre volte, invece, ti serve qualche spunto e magari lo vai a cercare in qualche rivista o in qualche libro…

 

Riso Venere, calamari e gamberetti al profumo di arancia.jpg

Ingredienti per 4 persone

250 gr di riso venere

2 calamari

200 gr di gamberetti sguscaiti

2 cucchiai di evo

1 mazzetto di prezzemolo

1 arancia spremuta

sale q.b

Procedimento

Lessate il riso venere in abbondante acqua bollente e salata e lasciate cuocere per circa 35 minuti, scolandolo alla fine della cottura e lasciandolo da parte per dopo.

Pulite e tagliate i calamari. Pulite i gamberi.

In una padella Wok versate l’olio e lasciate saltare i calamari, aggiungete dopo qualche minuto anche i gamberi con un trito di prezzemolo e lasciate cuocere. Aggiustate di sale e a fine cottura aggiungete il succo d’arancia spremuta.

Versate dentro la padella il riso precedentemente cotto e fatelo saltare con il pesce per qualche minuto in modo che tutti i sapori si amalgamano.

Mettete il tutto su un piatto di portata e servite.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

Frittelle di strigoli

Questa primavera ho avuto la fortuna che delle persone mi hanno insegnato a riconoscere questa verdura spontanea: gli strigoli . E’ un’erba commestibile conosciuta fin dai tempi antichissimi, ma poco commercializzata, per il buon sapore ed e’ conosciuta anche con altri nomi popolari come stridoli, sonaglini, cavoli delle comare, schioppettini… e in sicilia come cannatedda.

E’ una verdura dal sapore dolce e delicato simile a quello dei piselli o degli spinaci, può essere consumata sia cotta che cruda.

 

frittelle di strigoli.jpg

Ingredienti

500 gr di strigoli

farina di ceci q.b.

sale q.b

olio evo q.b

Procedimento

Pulite la verdura prendendo solo le foglie.

In una ciotola preparate una pastella con farina di ceci ed acqua, aggiungere il sale e la verdura cruda. Mescolate il tutto cercando di ottenere un composto semi liquido.

In una padella con dell’olio bollente iniziate a friggere le vostre frittelle aiutandovi con un cucchiaio.

Riponetele in un piatto da portata e servite le vostre frittelle che saranno ottime anche fredde.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Sformato di zucchine

E’ meraviglioso quando la tua “mamma” ti fa trovare i tuoi piatti preferiti tutte le volte che vai da lei, ma è ancora più emozionante quando sei tu a riprodurli.

Auguri MAMMA!

sformato di zucchine.jpg

Ingredienti per 4 persone

6 zucchine

100 gr di prosciutto di praga

100 gr di formaggio a fette

sale q.b

100 gr di formaggio grattugiato

2 cucchiai di olio evo

Procedimento

Mondate le zucchine e tagliatele a fette sottili.

In una teglia versate sul fondo qualche cucchiaio di olio e su di esso iniziate a disporre il primo strato di zucchine. Aggiustatelo con un pizzico di sale e iniziate a mettere qualche fetta di prosciutto, qualche fetta di formaggio e coprite con un’altro strato di zucchine. Continuate così fino ad esaurire tutti gli ingredienti. Vi consiglio di fare solo tre strati di zucchine. L’ultimo strato copritelo solo con il formaggio a fette e del formaggio grattugiato.

Mettete la teglia in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa, verificate magari con una forchetta che le verdure siano cotte e attenzione a non bruciare il formaggio.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress