Cotolette di melanzane

Ok lo so cosa state pensando… la frittura fa male! Ma se la fai a casa una volta ogni tanto ci può anche stare e io ogni tanto devo proprio farla 🙂  è questione di vita o di morire di fame…

Questa volta ho voluto fare la monella, ma quando voglio essere più brava uso come sempre il mio amico forno…

 

cotolette di melanzane

 

Ingredienti per 4 persone

2 melanzane

2/3 uova

sale q.b.

50 gr di formaggio grattugiato (opzionale)

pangrattato q.b.

olio di semi q.b.

Procedimento

Lavate e tagliate le melanzane 1 cm circa. Disponetele per qualche minuto in uno scolapasta cosparse di sale così da eliminare l’acqua di  vegetazione e quel sapore amarostico tipico della melanzana.

In una ciotola sbattete le uova a crema con un pizzico di sale e il formaggio grattugiato e  in un’altra ciotola versate il pangrattato. Prendete le fette di melanzane e passatele una ad una prima nell’uovo e poi nel pangrattato.

In una padella larga lasciate riscaldare abbondante olio per friggere e quando sarà caldo adagiate le cotolette poco per volta. Lasciate friggere per alcuni minuti da entrambe le parti. Asciugate su carta assorbente da cucina e disponetele su un piatto di portata.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Insalata di farro con zucchine, melanzane e pomodorini

In questi giorni il caldo ci ha proprio sfiancato. E’ stata una settimana terribile anche per la nostra glicemia che ogni tanto si impennava.

Lo sapevate che con il caldo la glicemia tende a salire? In questi casi non si può fare molto purtroppo, solo cercare di bere tanto e stare attenti all’alimentazione.

Io ho cercato di difendermi con insalatone di tutti i tipi ricchi soprattutto di verdure e fibre che sono sempre molto gradite perchè molto fresche e salutari 🙂

insalata di farro.jpg

 

Ingredienti per 4 persone

350 gr di farro perlato

1 cipollotto

2 melanzane piccole

3 zucchine verdi

foglie di menta q.b.

200 gr di pomodorino datterino

sale q.b.

4 cucchiai di evo

Procedimento

Mondate e tagliate a dadini le zucchine e le melanzane, lasciando quest’ultime in ammollo con sale per una 10 di minuti. Tritate la cipolla e mettete da parte.

Nel frattempo portate a ebollizione dell’acqua salata in una pentola e fate cuocere per 15 minuti circa il farro (secondo indicazione della confezione), dopo averlo sciacquato. Finita la cottura, scolate il farro e lasciatelo raffreddare.

Tagliate il pomodorino e conditelo con un pizzico di sale, olio e origano (se lo desiderate).

A parte, in una padella con un filo d’olio fate rosolare la cipolla insieme alle melanzane ben strizzate e le zucchine.  Prima che finiscano la cottura aggiustate di sale. Terminata la cottura lasciate riposare per qualche minuto e aggiungete il tutto al farro precedentemente preparato e mescolate tutto insieme aggiungendo qualche foglio di menta tritata.

Versate adesso tutto in una insalatiera e lasciate riposare appena si raffredda in frigo per qualche oretta. Servitela fredda.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Frittata di pomodorini secchi con yogurt greco

Ieri sera non avevo molta voglia di cucinare e così ho usato il metodo dello svuota frigo.

Risultato questa fantastica frittata, che molto egoisticamente ho divorato 🙂

frittata di pomodorini secchi 1.jpg

Ingredienti per 4 persone

4 uova

130 gr di yogurt greco

10/15 pomodorini secchi

sale e pepe q.b

 

Procedimento

Sbattete le uova in un recipiente insieme allo yogurt, aggiungete successivamente i pomodorini secchi tagliati a dadini, sale e pepe.

Amalgamate il tutto e versate in una teglia già foderata con della carta forno

Lasciate cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti circa.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Pesche con salsa al cioccolato

Nell’ultimo periodo ho iniziato ad interessarmi anche alla cottura sottovuoto a bassa temperatura e così incuriosita ho voluto approfondire regalandomi 2 nuovi elettrodomestici, il Gourmet SousVide e la macchina del sottovuoto.

Quello che mi ha affascinato è il fatto che cuocendo gli alimenti a bassa temperatura si riesce a esaltarne il loro gusto mantenendo il sapore stesso dell’alimento grazie al fatto che questi vengono chiusi in sacchetto e messi sottovuoto. Questo permette al cibo di mantenere tutti i suoi sali, vitamine e sostanze nutrienti.

E’ adatta sia per una dieta ipocalorica e/o iposodica, perchè gli alimenti possono essere cotti senza aggiunta di sale e condimenti, e sia per chi ha delle intolleranze e dovendo inserire gli alimenti singolarmente chiusi nei sacchetti del sottovuoto, non c’è rischio di contaminazione per cui non è necessario fare cotture separate.

Anche se i tempi risultano più lunghi per la cottura a bassa temperatura degli alimenti, posso garantire che il risultato è straordinario, come queste pesche che sono rimaste succose, tenere e dal sapore intenso.

 

pesche con salsa di cioccolato.jpg

Ingredienti:

4 pesche

zucchero di canna integrale q.b

cannella in polvere q.b

200 gr di cioccolato fondente

Procedimento

Con un coltello tagliate a metà le pesche ed eliminate il nocciolo e la buccia.

Cospargete con poco zucchero di canna  e di cannella la superficie piana e confezionate in sottovuoto in un solo strato.

Riempite di acqua calda il Gourmet SOUS-VIDE e programmate 65° per 4 ore e mettete le pesche a cuocere.

Fondete il cioccolato a bagnomaria.

Al termine della cottura togliete le pesche ancora calde dal sacchetto e lasciate intiepidire prima di servirle cospargendole con la salsa di cioccolato precedentemente preparata.

Il vostro piatto è pronto per essere servito.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

 

Gelato alle mandorle tostate

In queste sere più calde ci viene molto spesso il desiderio di rinfrescarci con qualcosa di veramente buono e allora ecco che entra in azione la nostra meravigliosa gelatiera.

Tra un gusto e l’altro direi che questo è quello che non può proprio mancare nel nostro Diario 🙂

 

gelato alle mandorle tostate.jpg

Ingredienti:

270 gr di latte di mandorle

80 gr di zucchero di canna integrale

100 gr di mandorle tritate

1 cucchiaino di farina di semi di carrube

Procedimento

Fate sciogliere lo zucchero e la farina di semi di carrube nel latte di mandorla mescolandolo sempre finché non arriverà all’ebollizione. Appena il composto inizierà ad addenzarsi, toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare.

Nel frattempo tostate le mandorle e quando saranno pronte aggiungetele al composto precedentemente preparato e mescolate.

Versate il composto dentro la gelatiera e lasciate la gelatiera lavorare finché il gelato non raggiungerà la giusta consistenza.

Il vostro gelato è pronto per essere servito.

 

Versione raw

Fate sciogliere lo zucchero nel latte di mandorla.

Nel frattempo tostate le mandorle e quando saranno pronte aggiungetele al composto precedentemente preparato e mescolate.

Versate il composto ottenuto dentro la gelatiera e lasciate la gelatiera lavorare finché il gelato non raggiungerà la giusta consistenza.

Il vostro gelato è pronto per essere servito.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

 

Sformatini di miglio e zucchine

Piano piano il miglio sta entrando sempre più a far parte della mia cucina.

Da qualche tempo lo vedo in maniera diversa, come un super alimento. E’ privo di glutine, ricco di vitamine del gruppo A e B ed è un ottimo energizzante naturale utile in caso di stress e stanchezza.

E’ alleato dell’apparato gastrointestinale ed è anche utile per la bellezza di capelli, pelle e unghie.

 

sformatini di miglio e zucchine.jpg

Ingredienti per 4 sformatini

2 tazzine da caffè di miglio

2 zucchine

olio d’oliva q.b.

1/2 cucchiaino di curcuma

sale q.b.

 

Procedimento

Sciacquate il miglio sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali impurità. In una casseruola tostate il miglio con un cucchiaio di olio, aggiungete dell’acqua calda il doppio o triplo del volume del miglio. Raggiunta l’ebollizione aggiungete un pizzico di sale e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Tagliate a dadini la zucchina e mettete da parte.

Quando sarà pronto versate il miglio in una ciotola aggiustate di sale, aggiungete la curcuma e la zucchina tagliata a dadini, mescolate e mettete negli stampi già unti schiacciando il contenuto per compattare meglio il composto.

Terminato di preparare gli stampi, infornate in forno preriscaldato per circa 15/20 minuti a 200°.

Il vostro piatto è pronto. Lasciate raffreddare un pò in modo da poterli togliere dagli stampini e servite.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

Insalata di cous cous

Il caldo si fa sentire! Adesso abbiamo voglia solo di gustare dei piatti freddi e così soprattutto a pranzo che siamo sempre di corsa cerco di preparare qualcosa light ma anche fresco.

Ecco fatto… veloce da preparare e molto mediterraneo e se si vuole si può aggiungere anche del pesce o altro.

 

Insalata di cous cous.jpg

Ingredienti per 4 persone

200 gr di cous cous

200 ml di acqua calda

150 gr di pomodorini datterini

10 olive nere

15 capperi

10 mandorle tritate e tostate

foglie di basilico q.b

olio d’oliva q.b.

sale q.b

 

Procedimento

Versate in un recipiente il cous cous, aggiungete l’acqua calda, coprite e lasciate riposare fino al raggiungimento della consistenza desiderata.

Nel frattempo preparate tutti gli ingredienti che servono, quindi tagliate i pomodorini in due o in quattro parti, in base alla grandezza degli stessi, denocciolate le olive, tritate qualche foglia di basilico aggiungete un filo d’olio e un pizzico di sale e mescolate.

Riprendete il cous cous e con l’aiuto di una forchetta sgranatelo, aggiungete un pizzico di sale e il condimento precedentemente preparato e mescolate tutto assieme per fare insaporire il tutto. Se il cous cous dovesse risultare troppo asciutto aggiungete un filo d’olio.

Aggiungete le mandorle tostate e tritate e lasciate riposare  in frigo, più riposerà e più gustoso sarà.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Riso Venere con calamari e gamberetti al profumo d’arancia

A volte basta poco per far diventare una ricetta diversa dal solito…e così aggiungi un pò di qualcosa, elimina qualcos’altro ed ecco qua che escono meravigliosi piatti 🙂

Altre volte, invece, ti serve qualche spunto e magari lo vai a cercare in qualche rivista o in qualche libro…

 

Riso Venere, calamari e gamberetti al profumo di arancia.jpg

Ingredienti per 4 persone

250 gr di riso venere

2 calamari

200 gr di gamberetti sguscaiti

2 cucchiai di evo

1 mazzetto di prezzemolo

1 arancia spremuta

sale q.b

Procedimento

Lessate il riso venere in abbondante acqua bollente e salata e lasciate cuocere per circa 35 minuti, scolandolo alla fine della cottura e lasciandolo da parte per dopo.

Pulite e tagliate i calamari. Pulite i gamberi.

In una padella Wok versate l’olio e lasciate saltare i calamari, aggiungete dopo qualche minuto anche i gamberi con un trito di prezzemolo e lasciate cuocere. Aggiustate di sale e a fine cottura aggiungete il succo d’arancia spremuta.

Versate dentro la padella il riso precedentemente cotto e fatelo saltare con il pesce per qualche minuto in modo che tutti i sapori si amalgamano.

Mettete il tutto su un piatto di portata e servite.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

 

Frittelle di strigoli

Questa primavera ho avuto la fortuna che delle persone mi hanno insegnato a riconoscere questa verdura spontanea: gli strigoli . E’ un’erba commestibile conosciuta fin dai tempi antichissimi, ma poco commercializzata, per il buon sapore ed e’ conosciuta anche con altri nomi popolari come stridoli, sonaglini, cavoli delle comare, schioppettini… e in sicilia come cannatedda.

E’ una verdura dal sapore dolce e delicato simile a quello dei piselli o degli spinaci, può essere consumata sia cotta che cruda.

 

frittelle di strigoli.jpg

Ingredienti

500 gr di strigoli

farina di ceci q.b.

sale q.b

olio evo q.b

Procedimento

Pulite la verdura prendendo solo le foglie.

In una ciotola preparate una pastella con farina di ceci ed acqua, aggiungere il sale e la verdura cruda. Mescolate il tutto cercando di ottenere un composto semi liquido.

In una padella con dell’olio bollente iniziate a friggere le vostre frittelle aiutandovi con un cucchiaio.

Riponetele in un piatto da portata e servite le vostre frittelle che saranno ottime anche fredde.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress

Sformato di zucchine

E’ meraviglioso quando la tua “mamma” ti fa trovare i tuoi piatti preferiti tutte le volte che vai da lei, ma è ancora più emozionante quando sei tu a riprodurli.

Auguri MAMMA!

sformato di zucchine.jpg

Ingredienti per 4 persone

6 zucchine

100 gr di prosciutto di praga

100 gr di formaggio a fette

sale q.b

100 gr di formaggio grattugiato

2 cucchiai di olio evo

Procedimento

Mondate le zucchine e tagliatele a fette sottili.

In una teglia versate sul fondo qualche cucchiaio di olio e su di esso iniziate a disporre il primo strato di zucchine. Aggiustatelo con un pizzico di sale e iniziate a mettere qualche fetta di prosciutto, qualche fetta di formaggio e coprite con un’altro strato di zucchine. Continuate così fino ad esaurire tutti gli ingredienti. Vi consiglio di fare solo tre strati di zucchine. L’ultimo strato copritelo solo con il formaggio a fette e del formaggio grattugiato.

Mettete la teglia in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa, verificate magari con una forchetta che le verdure siano cotte e attenzione a non bruciare il formaggio.

Il vostro piatto è pronto.

Buon appetito!

Articolo di WordPress